Il gusto della primavera

“La perfezione non è una cosa piccola, ma sta nelle piccole cose”

Già da alcuni giorni si vedevano in giro i primi migratori a lungo raggio come l’upupa, il Nibbio bruno, il Falco pecchiaolo ed il Biancone. Il primo passeriforme di ritorno dai quartieri di svernamento africani arrivato alla Stazione Ornitologica è stato una femmina di Codirosso. Ma la vera sorpresa è stata la cattura di una Sterpazzolina, inanellata il 7 giugno 2010, come maschio giovane nidificante. Quest’uccello, marcato con l’anello 3G7172,  pesa 10 grammi, e con un’ala lunga appena 6,8 cm è il primo individuo di questa specie ad essere catturato quest’anno, il primo a tornare dopo aver passato l’inverno in Africa, a sud del deserto del Sahara.   Tra le ricatture fatte, anche quella di un maschio di capinera inanellato a  Titignano nel 2006 .

Non eravamo soli a stupirci di tutto ciò, con noi c’era il gruppo di ragazzi dell’Istituto Tecnico Agrario ed Agroambientale “Ciuffelli Einaudi”” di Todi che ha frequentato il Laboratorio di Ornitologia . E’ stata veramente una giornata particolare alla Stazione di Inanellamento, una giornata di primavera.

Annunci

Informazioni su Centro Studi Ornitologici "Antonio Valli da Todi"

Associazione iscritta al Registro Regionale delle associazioni di promozione sociale
Questa voce è stata pubblicata in Stazione di inanellamento. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...