Migrazione primaverile

Il fenomeno naturale della migrazione degli uccelli si ripete ogni anno, con l’arrivo della primavera molte sono le specie che fanno ritorno in Europa dopo aver trascorso parte dell’anno nelle aree di svernamento, in alcuni casi situate anche alle latitudini più meridionali del Continente Africano.

Per studiare la migrazione attraverso il bacino del Mediterraneo nel 1988 è nato il Progetto Piccole Isole coordinato Centro Nazionale Inanellamento  dell’ISPRA, che vede impegnati 7 diversi Paesi in un importante progetto di ricerca standardizzato che ha visto la partecipazione di circa 700 persone in 48 località insulari o costiere.

I dati raccolti sono stati utilizzati per comprendere le modalità e le strategie utilizzate da questi animali per il superamento di barriere ecologiche,  e hanno portato alla realizzazione di 47 pubblicazioni scientifiche, dell’ Atlante delle Migrazioni degli uccelli in Italia  , fornendo importanti informazioni per la  conservazione della  biodiversità .

Per vedere alcune delle 213 specie inanellate nel corso del progetto e l’attività svolta sul campo dagli ornitologi, si può andare a Ventotene, dove è stato creato anche il museo della migrazione .

Se invece volete venirmi a trovare, vi aspetto ad Ustica !

Annunci

Informazioni su Centro Studi Ornitologici "Antonio Valli da Todi"

Associazione iscritta al Registro Regionale delle associazioni di promozione sociale
Questa voce è stata pubblicata in Piccole Isole e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...